Caricamento della libreria jquery

 

Associazione di Promozione Sociale Alteramente

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 

Provincia: Lecce

Indirizzo: via Marugi, 38 – 73100 LECCE

Riferimenti e contatti:

Alessandra Cataldo 388/3447375

Katia Baglivo 328/8390316

Giulia Gianfagna 327/8460800

Sitoweb: www.facebook.com/associazionealteramente

Breve presentazione

AlteraMente è un’associazione di Promozione Sociale interamente al femminile ed evidenzia al proprio interno caratteristiche comuni di professionalità, coesione, motivazione, passione e attenzione alle problematiche sociali del proprio territorio. Le 5 socie - quattro italiane e una rom - collaborano insieme a livello informale da molti anni e sono legate da una profonda amicizia e da una grande forza di volontà.

AlteraMente ha lo scopo di elaborare, promuovere e realizzare progetti di solidarietà sociale.

In questi anni, l’associazione è stata impegnata nei campi dell’integrazione sociale, della didattica, della formazione professionale, della mediazione linguistica e interculturale e della divulgazione scientifica.

Questi campi di interesse si sono concretizzati in progetti formativi e di inserimento lavorativo, laboratori didattici, ricerche scientifiche, partecipazione a seminari, convegni e dibattiti sul tema dell’inclusione sociale.

Nel 2013, a seguito di un finanziamento di 25.000 euro erogato dalla Regione Puglia con il bando “Principi Attivi 2012: Giovani Idee per una Puglia Migliore”, AlteraMente si è costituita formalmente e ha avviato il progetto Jek, Duj, Trin… Ánde Škola: Percorsi di inclusione scolastica e sociale dei bambini rom.

Tale progetto è stato pensato coinvolgendo, da un lato, la comunità rom residen­te nel “Campo Sosta Panareo” e, dall’altro, le istituzioni scolastiche e le istituzioni locali. Le attività, tuttora in corso, sono finalizzate all’acquisizione e al miglioramento della capacità di scrittura e lettura nei bambini rom e, contemporaneamente, all’avviamento di un processo d’interazione positiva tra la comunità del “Campo Sosta Panareo” e la popolazione locale.

Nelle attività sono coinvolti tutti i bambini di età compresa tra i cinque e dieci anni (26) frequentanti la scuola primaria e residenti nel “campo”. Ad un anno dal suo avvio, i risultati del progetto sono stati molto positivi. In particolare, si è registrato un notevole miglioramento del rendimento scolastico dei bambini, sia in termini di risultati sia in termini di consolidamento del legame con la Scuola e con gli insegnanti.

Per questo, nel settembre 2014 AlteraMente, in collaborazione con l’associazione “Sinthesi - Strategie per l’innovazione sociale”, ha deciso di promuovere la prosecuzione e il rafforzamento del progetto attraverso una campagna di crowdfunding, destinata al finanziamento dei costi minimi necessari ad avviare il doposcuola. La campagna ha permesso la realizzazione della seconda edizione del progetto, attivando una rete di 80 donatori per un totale di 4000€ donati.

Jek, Duj, Trin… Ánde Škola: Percorsi di inclusione sociale e scolastica dei bambini Rom” è stato selezionato a livello europeo come caso studio e identificato come buona pratica per rafforzare le politiche di welfare di contrasto della povertà nell’ambito della ricerca ImProve (PovertyReduction in Europe: Social Policy and Innovation), progetto di ricerca europeo FP7 promosso dall’Università di Urbino(coordinatore: prof. Yuri Kazepov).

Inoltre, il progetto è stato oggetto di studio per la ricerca “La tela di Penelope. Monitoraggio della società civile sull’attuazione della Strategia Nazionale d’inclusione dei Rom, dei Sinti e dei Caminanti in Italia nel 2012 e 2013”, promosso dall’Associazione “21 luglio” in collaborazione con l’International Centre of Interdisciplinary Studies of Migrations (ICISMI).

Inoltre, l’associazione è impegnata nel progetto Migdal Bavel. Dialogo interculturale partecipato”, promosso dall’associazione Oikos Sostenibile e finanziato dalla Regione Puglia.

Il progetto intende promuovere lo scambio socioculturale tra cittadini italiani e stranieri e sostenere l’inclusione sociale dei migranti. AlteraMente è responsabile della realizzazione di attività didattiche-laboratoriali, rivolte agli studenti dell’Istituto Comprensivo “Magistrato G. Falcone” del Comune di Copertino (LE).

Prima di queste esperienze, l’associazione ha realizzato laboratori interculturali in diverse scuole della provincia e partecipato ad incontri su diritti di cittadinanza e inclusione sociale:

  • “Incontrarsi per ri-conoscersi. I rom si raccontano ai gagi” (incontro interculturale organizzato nell’ambito del progetto “L’apprendimento in contesti accessibili”, presso l’Istituto Comprensivo Statale “Ammirato – Falcone” di Lecce);
  • “Italia Romanì, l’inclusione dei rom e dei sinti in Italia, quale strategia” , Convegno Nazionale organizzato dall’Associazione “21 luglio” a Roma;
  • “Io come tu, mai nemici per la pelle” , incontro interculturale sui diritti di cittadinanza, a cura dell’associazione AlteraMente presso l’Istituto Comprensivo di Soleto (LE);
  • “Andata e Ritorno: l’esperienza di Com.In.Rom”, convegno finale del Progetto “Accrescere le competenze degli operatori sul fenomeno Rom”.

Per quanto attiene la formazione professionale ed individuale, AlteraMente è impegnata in azioni mirate all’accrescimento e allo sviluppo del potenziale umano dell’individuo e alla conseguente integrazione sociale dei singoli. A questo proposito, è in corso la partecipazione al bando“Diversity on the job”, Programma sperimentale d’intervento per la promozione dell’inserimento lavorativo di soggetti discriminati e svantaggiati, promosso dal Dipartimento Pari Opportunità – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) e attuato da Italia Lavoro. L’obiettivo del progetto è l’inserimento lavorativo di soggetti fortemente discriminati e svantaggiati - LGBT e Rom, Sinti e Caminanti - attraverso l’attuazione di tirocini formativi della durata di tre mesi nelle regioni del Mezzogiorno.

Attività svolta nell’ambito del progetto Orient@Giovani

AlteraMente, in collaborazione con la Comunità “Oasi2 San Francesco Onlus” di Trani, si è occupata delle seguenti attività:

  • selezione dei beneficiari;
  • bilancio delle competenze;
  • definizione del Piano di Azione Individuale (PAI) e del Progetto Formativo;
  • affiancamento e coaching;
  • orientamento e formazione alla ricerca attiva del lavoro;
  • ricerca delle aziende ospitanti.