Il sito dedicato ai giovani

Web

Come si calcola il costo del bollo auto?

quanto-costa-bollo-auto

È vero, ci sono alcune categorie di auto che non pagano il bollo auto. Ma, nella gran parte dei veicoli, questo è soltanto un sogno. E, quindi, probabilmente tu rientri nella categoria di persone che dovrà pagarlo.

Già, ma quanto? Come si calcola il bollo auto? Fermo restando che non è uguale in tutte le regioni, puoi comunque comprendere quanto più o meno dovresti sborsare. Il calcolo è relativamente semplice. Basta seguire alcune indicazioni.

Cominciamo, però, con le belle notizie. Infatti, grazie alla legge di Bilancio del 2019 puoi usufruire di uno sconto che arriva fino al 50% se hai una macchina tra i 20 e i 29 anni.

Per tutelare l’ambiente, inoltre, il bollo auto non si deve pagare se acquisti un’auto ibrida o elettrica. Ovviamente, il segnale che si vuole dare è quello di preferire macchine che non consumino troppo. 

C’è, però, un altro sistema per sfuggire a questa ‘tassa’ per sempre. Non vuoi pagare il bollo della tua auto? La “soluzione” è una sola: noleggiarla invece di acquistarla. Il noleggio a lungo termine o NLT è una formula sempre più usata negli ultimi anni, in base a quanto scritto in uno studio effettuato da Firnent.it, poiché ha molteplici vantaggi tra cui proprio quello di non pagare il bollo (o meglio, il bollo è compreso nella rata mensile che andrai a pagare).

Ma, se devi proprio pagare il bollo auto, è fondamentale – soprattutto se non hai ancora la targa – conoscere la potenza in Kw. È proprio da questo fattore che si può fare un calcolo matematico, al centesimo.

Il calcolo è molto semplice: prendi il libretto di circolazione, vedi quanti sono i cv e dividi per 1,35962 i cavalli. A ciò, però, devi aggiungere anche la classe del veicolo. Come hai avuto modo di capire, un conto è l’auto a Euro 0 e un’altra è a Euro 6. Ovviamente, più è ecologica e più la tassa scende. Facendo qualche esempio, infatti, per le macchine a Euro 0 pagherai 3 euro per ogni Kw fino a un numero di 100. Se supera i 100 Kw dovrà pagare 4,50€ per ogni Kw. Per le macchine da Euro 4 a Euro 6, invece, si parte da 2,58€ a 3,87€ in base a diversi parametri.

Più i Kw aumentano e più la differenza in termini economici tra un’auto ecologica e una che non lo è si fa consistente. Ti sei perso con i conti e non vuoi perdere tempo a calcolare al millimetro quanto devi pagare? Sappi che comunque c’è una soluzione molto più semplice. A patto, però, che tu abbia la targa.

Infatti, devi andare sul sito dell’Agenzie delle Entrate e cliccare su ‘Schede’. A questo punto, vai direttamente in ‘Pagamenti’ e poi su ‘Bollo Auto’. A sinistra, infine, troverai la dicitura ‘calcolo del bollo auto in base alla targa’ e, quindi, andare su ‘accedi al servizio’. 

Ti ritroverai di fronte una tabella molto chiara in cui avrai la possibilità di conoscere quanto pagare per il bollo auto. Metti il numero di targa e la tipologia della macchina. Dopo aver inserito il codice di sicurezza saprai con certezza quanto dovrai mettere da parte per essere in regola con i pagamenti. 

Se non hai un rapporto bello con l’Agenzia delle Entrate e non vuoi visitare il suo sito, nessun problema. C’è un’altra soluzione: andare sul portale dell’ACI. Qui, in aggiunta, oltre a indicare la tipologia dell’auto, puoi mettere anche il tipo di pagamento e la regione di residenza. 

Quest’ultimo è un fattore poco considerato ma ti assicuriamo che le tariffe cambiano molto da Regione a Regione. Non è un caso che le spese relative alla macchina siano notevolmente ‘pesanti’. Infatti, secondo alcuni calcoli, di media servirebbe praticamente uno stipendio ogni anno. Seppur in calo rispetto al 2019, si è calcolato che siano necessari ben 1500 euro per sostenere le spese del mezzo a quattro ruote più famoso al mondo.

Un costo che in molte città è praticamente fondamentale per non rischiare di essere ‘bloccati’ nella propria zona. Poiché, da decenni, l’Italia soffre di una cronica assenza di infrastrutture. Soprattutto in alcune regioni del Sud. Dove, paradossalmente, il consumo di auto è più incessante rispetto ad altre zone.