Il sito dedicato ai giovani

Work

Velocizzare il PC: Come Farlo In 3 Semplici Mosse

velocizzare-pc-3-semplici-mosse

Quando l’età del tuo PC, le prestazioni rallentano. Un po’ come succede anche per l’essere umano: cresce, arriva al massimo delle sue prestazioni, e poi, con la vecchiaia, non è più quello di prima.

Ma se con le persone è impossibile contrastare il tempo che passa, con il PC puoi arginare il fenomeno e velocizzarlo. Come? Ecco tre semplici mosse da attuare subito. Anche subito dopo che hai letto questa guida. 

Controlla i componenti hardware

Oggi per l’acquisto dei PC sono previsti dei buoni che puoi spendere. Ma perché spendere soldi quando basterebbe dare una controllata ai componenti hardware? Infatti, come per tutte le cose tecnologiche, anche queste ultime possono consumarsi e non dare le prestazioni desiderate. Ad esempio, per velocizzare al massimo il tuo PC, la prima cosa che devi fare è sostituire l’hard disk, se ne hai uno ancora fisso, e cambiarlo con uno dei migliori SSD in circolazione.

Ma questo è soltanto un aspetto. Hai la possibilità di poter cambiare diversi componenti del tuo PC perché, comunque, il tempo passa per tutti. E nessun oggetto tecnologico, con il passare dei mesi, può offrire sempre le stesse prestazioni.

Dai un freno alle applicazioni (anche se ti piacciono!)

Di’ la verità. Quante applicazioni non hai effettivamente chiuso? E quante effettivamente ne usi? Ecco, devi fare assolutamente una cernita e cancellare quelle che non ti servono.

Forse non lo sai, ma molte di esse lavorano anche in background. Significa che, pur non essendo formalmente attive, è come se stessero in funzione, ‘bruciando’ la velocità del tuo PC.

Immagina come fosse una torta: quando le applicazioni non sono attive, se ne mangiano una piccola parte. Magari è piccola, però ha ‘rovinato’ la torta nuova che avevi appena preparato.

A questo punto, però, potrebbe sorgerti la domanda: “Ma devo fare tutto a mano?”. Se vuoi fare tutto in maniera precisa e dettagliata ovviamente sì, ma c’è una soluzione per automatizzare questo processo.

Praticamente, dal PC clicca su ‘Start’ (sarebbe l’iconcina che, di solito, è in basso a sinistra e rappresenta il simbolo di Windows) e, poi, digita la parola (senza virgolette) msconfig. Questa opzione ti dà la possibilità di accedere entro la configurazione del sistema.

Ora non devi far altro che cliccare su ‘Avvio’, e andare su tutte le voci che intendi eliminare. Poi clicca su ‘Ok’ e il gioco è fatto.

‘Pulisci’ il tuo PC

Il PC è come una casa. Se non la pulisci si inonda di polvere. E non è più bella come lo era un tempo. Idem per un computer. Infatti, noi siamo abituati – e succede anche con lo smartphone – a scaricare continuamente applicazioni, software, giochi. Senza preoccuparci minimamente che tutto ciò può appesantire il PC e rallentarlo.

Magari ce ne accorgiamo quando è troppo tardi. Ma c’è un rimedio. Ti basta semplicemente eliminare i programmi inutili. Quelli che hai scaricato tempo fa e che tieni nella memoria perché non hai mai pensato a toglierli. Ovviamente non è tutto.

Devi pulire il tuo hard disk da tutto ciò che hai inserito. Secondo molti, paradossalmente, l’hard disk è la componente principale per valutare la velocità di un PC. Nel senso che, se è pieno, ti rallenta fortemente il PC. Mentre, se è vuoto, può darti un bello sprint.

Così come per le applicazioni in background, però, rischi seriamente di dover fare tutto a mano. È una faticaccia, come puoi immaginare. Se vuoi fare un lavoro certosino, è ovvio, prenditi qualche ora e valuta tutto per bene. Però sappi che ci sono dei software, gratuiti, che possono fare questo al tuo posto.

Il più famoso è sicuramente CCleaner, ma ce ne sono altri ovviamente. Attivando questo strumento, anche nella sua versione free, puoi togliere tutti i file che non ti servono dal PC, compresi quelli temporanei. 

Non a caso è il più famoso. Perché, davvero, basta un semplice click e il gioco è fatto. Presta sempre attenzione, però, alla lista dei programmi che dice di voler cancellare. Magari potrebbe esserci qualcuno che ti sarà ancora utile.

Al di là, però, dei vari tecnicismi, queste sono le tre mosse principali per velocizzare un PC. L’errore di fondo, infatti, è quello subito di comprarne uno nuovo. Quando, poi, basterebbe soltanto prestare un po’ più di attenzione.

Perché, piuttosto che spendere 800 o mille euro per un PC nuovo, puoi fargli una bella pulizia. E se manco questo è sufficiente, ti basta acquistare uno dei gli hardware che ‘zoppica’ un po’. Un bel risparmio, vero?